Between Science & Society Hub

Between Science & Society Hub (BSS-Hub) è un’iniziativa promossa dall’Italian Institute for the Future per proseguire l’attività avviata con il convegno “Scienza e società verso il 2030” organizzato a Napoli il 10 e 11 ottobre 2019.

L’obiettivo è quello di contribuire allo sviluppo di nuovi modelli di dialogo tra scienza e società, al fine di governare l’accelerazione del progresso scientifico e tecnologico – uno degli aspetti più evidenti e dirompente della nostra epoca – e metterla al servizio del bene comune. Sempre di più negli ultimi anni, infatti, emergono fenomeni di resistenza agli sviluppi tecno-scientifici, che rischiano di compromettere l’obiettivo di un progresso inclusivo, creando una spaccatura insanabile tra scienza e società. I cambiamenti in corso e quelli che possiamo prevedere all’orizzonte del 2030 rendono indispensabile avviare una riflessione sulle dinamiche del rapporto scienza e società in una prospettiva in grado di coglierne le tendenze di lungo periodo al fine di elaborare nuovi modelli di convivenza per il futuro.

BSS-Hub promuoverà workshop partecipativi, convegni, iniziative editoriali e attività di ricerca, in collaborazione con altre organizzazioni nazionali e internazionali impegnate nel settore dei rapporti scienza-società, con uno sguardo prospettico per anticipare le future sfide derivanti dall’impatto sociale dei nuovi sviluppi tecnologici e scientifici, anche attraverso l’impiego dei metodi di futures studies.

Il progetto è coordinato da Mirella Orsi, giornalista scientifica impegnata da anni tra Italia e Regno Unito in progetti di comunicazione della scienza e di science policy.

Fanno parte del comitato d’indirizzo di BSS-Hub:

  • Sveva Avveduto, presidente dell’Associazione Donne e Scienza e dirigente di ricerca del CNR-IRPPS.
  • Antonio Camorrino, ricercatore di Sociologia dei processi culturali e comunicativi all’Università di Napoli Federico II.
  • Giuseppe De Natale, dirigente di ricerca dell’Osservatorio Vesuviano-INGV.
  • Roberto Di Lauro, professore emerito di Genetica medica all’Università di Napoli Federico II.
  • Michele Farisco, responsabile dell’Unità Scienza e Società di Biogem-Istituto di ricerca in biologia e genetica molecolare, membro del Centre for Research Ethics and Bioethics della Uppsala University.
  • Concetta Giancola, docente di Chimica fisica all’Università di Napoli Federico II.
  • Marcella Marconi, direttrice dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte-INAF.
  • Annalisa Plaitano, giornalista e divulgatrice scientifica, docente all’Università della Sorbona a Parigi.
  • Anna Lisa Somma, ricercatrice in comunicazione culturale e women and gender studies all’Università di Birmingham.

Prodotti del progetto

Scienza e società verso il 2030

Between Science & Society – Scienza e società verso il 2030

0.00

Dall’innovazione digitale all’intelligenza artificiale, dai cambiamenti climatici alla sostenibilità ambientale, dalle auto senza conducente al potenziamento umano: l’accelerazione del progresso tecno-scientifico pone di fronte alla società sfide nuove e inedite, che richiedono nuovi modelli di dialogo per anticipare gli impatti sociali della ricerca e dell’innovazione ed evitare fenomeni di resistenza al cambiamento che sempre più emergono nel grande pubblico. <em>Between Science &amp; Society – Scienza e società verso il 2030</em> è un primo contributo collettivo a un percorso per costruire nuovi ponti per un progresso inclusivo.

Sommario

Mirella Orsi, Roberto Paura
Introduzione 

Le nuove sfide del dialogo scienza-società: modelli teorici e problemi emergenti

Roberto Paura
Ricezione pubblica della scienza e negazionismo scientifico: una sfida per la “società della conoscenza” del XXI secolo

Antonio Camorrino
Scienza-Società. Analisi sociologica di una relazione complessa

Adolfo Fattori
La circostanza postumana. Complotti “metafisici” e paure contemporanee

Mara Di Berardo
La comunicazione pubblica della scienza e della tecnologia per la partecipazione sociale al 2050 

Pietro Maturi
Una questione non solo grammaticale: verso un’uguaglianza di genere linquistica

Colmare il divario scienza-società: progetti di ricerca e casi-studio

Giovanni Battista Barone, Vania Boccia, Davide Bottalico, Luisa Carracciuolo
Le scienze computazionali per la società con il contributo attivo della società: l’esperienza di SCoPE@Scuola

Giovanni Brancato
La sfida sociale delle facoltà mediche nell’era della comunicazione (anche) digitale

Anna Irene Cesarano
Autonomous driving: un’indagine esplorativa sulla percezione pubblica

Sergio Ferraris
Informare sui nuovi scenari dell’energia

Andrea Galluzzi, M. Licia Paglione
Umanizzando la tecnica. Spunti dal pensiero filosofico di Romano Guardini per la società tecno-nichilista

Evelina Isola, Margherita Porzio, Francesca Santapaola
Life beyond plastic: mobilitazione giovanile e attivazione di buone pratiche per mitigare l’impatto antropico sull’ambiente

Stefano Oricchio
Politiche di mitigazione e partecipazione. Dall’impatto ambientale del digitale a Ecosia

Grazia Quercia
Biohacking device e transumanesimo. Umani aumentati tra fiction e realtà

Gennaro Russo, Massimo Pica Ciamarra
Espansione dell’umanità nello Spazio: la Città Cislunare e il nuovo paradigma di OrbiTecture

Clementina Sasso
La missione spaziale Solar Orbiter e il suo impatto scientifico e sociale 

Angelo Zinzi, Carlotta Pittori, Rosa Tagliamonte, Fabrizio Lucarelli
I tool di SSDC come esempio di apertura dei dati spaziali alle comunità

Coordinatrice di progetto:

Mirella Orsi

Contatti: bss@futureinstitute.it