Entra nel primo centro italiano di studi sul futuro

Per guardare più lontano

In Primo Piano

Italia 2050 – Gli ospiti

Italia 2050 – Gli ospiti IIF

Ezio Bussoletti è consigliere d’amministrazione dell’Agenzia Spaziale Italiana, membro del Comitato Interministeriale di coordinamento per lo spazio presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, e docente ordinario di Fisica e Tecnologie Spaziali all’Università Parthenope. Ha contribuito all’elaborazione del documento “Indirizzi del Governo per la Politica Spaziale Italiana” approvato dal Consiglio dei Ministri. Vittorio Cogliati Dezza…

maggiori informazioni

Italia 2050 – il futuro remoto del nostro paese

Italia 2050 – il futuro remoto del nostro paese 960 540 IIF

Una giornata per discutere sull’Italia che sarà e sulle politiche da adottare per migliorare il nostro paese e renderlo pronto ad affrontare le grandi sfide del domani. “Italia 2050” mette insieme alcuni dei massimi esperti di economia, politica estera, innovazione, scienza e sostenibilità per cercare di riflettere sulle sfide di lungo periodo e giungere a…

maggiori informazioni

Il Club dei Futuriani: “Future Shock”

Il Club dei Futuriani: “Future Shock” 678 960 IIF

Per il ciclo “Il Club dei Futuriani”, giovedì 17 dicembre 2013 alle ore 18.30 presso la sede dell’IIF incontreremo il prof. Adolfo Fattori, sociologo della comunicazione all’Università Federico II. Il titolo dell’incontro è “FUTURE SHOCK. Come il presente ha trasformato l’immaginario collettivo del futuro.” A seguire ci sarà l’aperitivo offerto dall’Istituto. Appuntamento presso la sede…

maggiori informazioni

Status and Perspectives of Hypersonic Systems and Technologies with Emphasis on the Role of Sub-Orbital Flight

Status and Perspectives of Hypersonic Systems and Technologies with Emphasis on the Role of Sub-Orbital Flight 931 463 Center for Near Space

The relevance and the main features of Hypersonic Flight are shortly presented and discussed. A synthetic overview of the few realizations and of many studies, projects and technological demonstrators offers opportunity of point out many interesting aspects. Then the more actual realizations and studies are considered, with particular attention to the new sector of small…

maggiori informazioni

Chi siamo

Fondato nel 2013, l’Italian Institute for the Future (IIF) è un’organizzazione no-profit di ricerca, formazione, consulenza e divulgazione nei futures studies, con l’obiettivo di diffondere in Italia una cultura dell’anticipazione, della previsione sociale e dello studio dei megatrend. Dal 2018 è membro istituzionale della World Futures Studies Federation.

Il Center for Near Space (CNS) è il centro di competenza dell’Italian Institute for the Future per gli scenari sul futuro umano nello spazio. Ha la finalità di contribuire a una crescente diffusione della cultura spaziale tra le nuove generazioni e il grande pubblico, favorendo un positivo orientamento della società verso lo sviluppo dell’Astronautica Civile.

In primo piano su Futuri

Rivoluzione scientifica e rivoluzione cristiana: alle origini del transumanesimo

Rivoluzione scientifica e rivoluzione cristiana: alle origini del transumanesimo 1024 614 Giancarlo Stile

Il transumanesimo, con la sua idea di un’evoluzione autodiretta della specie umana, sembra porsi in antitesi rispetto alle religioni, in particolare al cristianesimo. Ma uno dei primi teorici del transumanesimo è stato il gesuita e paleoantropologo Pie…

maggiori informazioni

La singolarità tecnologica come “nova religio”

La singolarità tecnologica come “nova religio” 1024 640 Luca Bonisoli

Cos’è la singolarità tecnologica, che rapporto ha con la matematica, la fisica, l’arte, il nostro modo di immaginare il futuro? Paradigma dominante del transumanesimo, la singolarità profetizza un avvenire radioso per l’intelligenza cosmica, con divers…

maggiori informazioni

Un decalogo per la tecnoetica

Un decalogo per la tecnoetica 1024 576 Riccardo Campa

Dopo la bioetica, è il turno della roboetica e più recentemente della algoetica. Sempre più si afferma la necessità di individuare nella “tecnoetica” il più ampio paradigma per una governance della scienza e della tecnologia inclusiva e non conflittual…

maggiori informazioni

Abbiamo lavorato con...